FERMENTI LATTICI POTENTISSIMI: i ceppi migliori

Scritto il 18/12/2020 Aggiornato il 18/07/2021  argomenti correlati: IntegratoriDisinfiammare intestino, Fermenti lattici

Fermenti lattici potentissimi. I fermenti lattici migliori per donne, per colon irritabile, diarrea, i più forti in commercio. Fermenti lattici migliori marche.

FERMENTI LATTICI POTENTISSIMI

I fermenti lattici più potenti che ho provato recentemente sono quelli che contengono il ceppo Lactobacillo acidophilus e specifici Bifidobatteri. Ho poi scoperto che sono ceppi potentissimi ed efficaci per il benessere dell’intestino. Tuttavia, ogni ceppo batterico ha le sue specifiche. Qui di seguito i fermenti lattici migliori per ogni disturbo (di ogni prodotto elencato, leggi anche le recensioni per capire, da chi l’ha già usato, se ha risolto problematiche simili alla tua).

Fermenti lattici migliori per colon irritabile e intolleranti al lattosio

Fermenti lattici migliori per colon irritabile, intolleranti al lattosio e pre o post vaccinazioni

Il Lactobacillus acidophilus NCFM è uno dei ceppi più studiati e sperimentato per il dolore e gonfiore legati alla sindrome dell’intestino irritabile ovvero la colite o intolleranze alimentari. Uno studio ha mostrato effetti positivi del Lactobacillus NCFM, sulle immunoglobuline sieriche in adulti sani a seguito di vaccinazioni (interessante visto che, probabilmente, nel 2021 dovremmo essere tutti vaccinati). [Fonte a fine pagina]

  • Una miscela di ceppi probiotici contenenti NCFM ha ridotto l’incidenza anche della diarrea pediatrica.
  • l’NCFM può facilitare la digestione del lattosio nei soggetti intolleranti al lattosio.
FERMENTI LATTICI MIGLIORI

Metagenics Probactiol Plus 60 Capsule – Miglior fermento lattico dalle ottime recensioni: indicato per ripristinare la funzionalità dell’intestino indicato anche per intolleranti al lattosio.

fermenti lattici migliori

ll Lactobacillus acidophilus NCFM è incluso nel prodotto della Metagenics Probactiol Plus 60 Capsule. Te lo segnalo perché ha buone recensioni ma non l’ho ancora testato. Contiene anche Bifidobacterium lactis Bi – 07 ® e vitamina D. [60 Capsule, spedizione gratuita]. Il Bifidobacterium lactis Bi – 07 supporta una sana funzione immunitaria. Il consumo da parte di adulti e anziani sani, aumenta l’attività fagocitica di monociti e granulociti.


Fermenti lattici migliori per diarrea

Quali sono i migliori fermenti lattici per diarrea?

Il ceppo Bifidobacterium breve agisce sia sulla stipsi che sulla diarrea riequilibrando l’intestino infiammato e quindi irritabile. In questo caso è necessario cercare dei fermenti lattici, dei probiotici, che lavorino sulla diminuzione della “pancia gonfia”, sulla digestione e che regolarizzino le funzioni intestinali. Ti segnalo questi fermenti lattici forti: un probiotico completo per il benessere gastro-intestinale con enzimi digestivi, vitamine ed erbe a potere antinfiammatorio e di riduzione della flatulenza.

In uno studio clinico, si attesta che i probiotici Bifidobacterium lactis 02, hanno un potenziale per l’attenuazione della Colite ulcerosa, la riduzione dell’infiammazione del colon e della permeabilità intestinale. [Fonte a fine pagina]

Se pensi di avere l’intestino in disbiosi, puoi valutare questi fermenti lattici brevettati in Italia. Contengono ben 9 ceppi selezionati di probiotici ad alto dosaggio con aggiunta di Inulina, la quale favorisce il mantenimento dell’equilibrio del microbiota intestinale ed è un valido alleato in condizioni di disbiosi.

fermenti lattici per disturbi intestinal

I prebiotici, come l’inulina, sono sostanze organiche che alimentano i batteri “amici” dell’intestino. Aiutano i batteri intestinali a produrre nutrienti e favoriscono un sistema digestivo più sano. Lavorano in sinergia con i probiotici.

Fermenti lattici migliori per donne

I fermenti lattici migliori per le donne per ripristinare un buon microbiota e che vogliono combattere anche le vaginosi batteriche e fungine contengono i Lactobacillus Reuteri e Rhamnosus. Leggi le tante recensioni positive: fermenti lattici per donne.

Fermenti lattici per donne
Fermenti lattici per donne

I Lactobacillus rhamnsosus sono anche immunostimolanti, utili per rinforzare la barriera immunitaria.

Dopo antibiotici

Se devi affrontare una cura con Penicillina o similare, o tamponare i danni causati dall’antibiotico, puoi approfondire qui: Migliori fermenti lattici dopo antibiotici.

Il Bifidobacterium bifidum è efficace contro l’escherichia coli, la diarrea e le infezioni vaginali.

fermenti lattici potentissimi
FERMENTI LATTICI POTENTI

Fermenti lattici migliori marche

Bromatech e metagenics sono alcune delle migliori marche che producono fermenti lattici/probiotici, a mio parere.

Nella scelta puoi affidarti anche alle recensioni. Solitamente, se la media è alta le persone, con vari disturbi, trovano comunque un beneficio e pochi effetti collaterali.

Qui di seguito puoi vedere le tante recensioni dei fermenti lattici della Bromatech. Ti segnalo un probiotico potente nel supportare la funzione immunitaria, regolare e migliorare la funzione gastrointestinale e migliorare gli effetti collaterali degli antibiotici.


Concludendo, per mia esperienza personale, ad oggi, i migliori fermenti lattici in commercio sono quelli che contengono ceppi specifici per il disturbo che si vuole curare. Quello dei fermenti lattici è un mercato molto profittevole ed è per questo che le aziende che li producono fanno numerosi studi clinici per essere sempre aggiornate e proporre nuovi, più potenti e specifici preparati.

Se troverò altri prodotti validi, aggiornerò il post.

fermenti lattici potentissimi
Fermenti lattici potenti

Quando prendere i fermenti lattici?

Non c’è un momento migliore per prendere i fermenti lattici. Io li assumo la sera, a stomaco vuoto, mezz’oretta prima di coricarmi in modo che stiano meno possibile nello stomaco raggiungendo presto l’intestino e possano fare il loro lavoro mentre dormo.

Se mi dimentico, o sono impossibilita dal prenderli, li assumo la mattina appena alzata con un bicchiere di acqua. Pare che quest’ultima (al mattino a digiuno), sia la soluzione più suggerita dai medici e farmacisti. 

Ad ogni modo, chi vende fermenti lattici, dà delle indicazioni da seguire sull’etichetta, dei suggerimenti su come prenderlo. Ogni marchio avrà informazioni specifiche in base al prodotto.

Tuttavia, se si prendono i probiotici per favorire la digestione, ha senso prenderli durante o subito dopo i pasti: é la scelta preferita di chi ha uno stomaco sensibile e che nota un fastidio se presi a stomaco vuoto. Ascolta il tuo corpo e valuta di conseguenza.

I PROBIOTICI POSSONO ESSERE EFFICACI PER QUESTE CONDIZIONI:

A me ha funzionato anche con antinausea probabilmente come effetto di un intestino meno infiammato.

A cosa servono i fermenti lattici?

I fermenti lattici sono microbi vivi (lieviti o batteri) non patogeni, che forniscono benefici per la salute se assunti nelle giuste quantità. Favoriscono l’equilibrio intestinale e la salute immunitaria. Molti di questi microrganismi fanno parte della normale flora intestinale umana, dove vivono in modo simbiotico. I probiotici sono usati per trattare condizioni mediche gastrointestinali e non.

NOTA: I fermenti lattici non sono tutti uguali e non funzionano allo stesso modo. Dipende molto anche da come mangi, dalla tua flora batterica, da eventuali parassiti o funghi presenti nell’intestino… Io ho provato diverse marche e c’erano probiotici che mi creavano stitichezza, quelli che mi davano fastidio allo stomaco e altri che non mi davano nessun evidente beneficio però, quando li ho presi per tutti i mesi invernali (perché lavoravo a contatto con molte persone) non mi sono beccata manco un raffreddore.

Cosa mangiare quando si assumono i fermenti lattici?

Per concludere ti scrivo quello che il gastroeneterologo mi ha suggerito vale a dire di accompagnare l’assunzione di probiotici con una dieta semplice per non affaticare l’intestino. Mi ha consigliato di dividere i carboidrati dalle proteine scegliendo per esempio, carne o uova e asparagi a pranzo, una minestra o riso alla sera. Personalmente ho notato grandi benefici anticipando e alleggerendo la cena.

Alcuni NON tollerano le verdure mentre assumono fermenti lattici per cui, se questo è il tuo caso, non mangiarli per alcuni giorni o riduci le porzioni (fatti sempre consigliare da un dottore ma ancora di più dal tuo buonsenso, ascolta il tuo corpo.)

Per quanto tempo devo prendere i fermenti lattici?

Personalmente faccio sempre un ciclo di integrazione di fermenti lattici per aumentare difese immunitarie, soprattutto nei cambi di stagione. In inverno, prima di Natale, inizio il ciclo di fermenti lattici, beta-glucano e vitamina C, da quando ho iniziato questa routine, difficilmente mi ammalo: se prendo un raffreddore rimane in forma lieve e passa in pochi giorni.

Assumo i fermenti lattici 1 mese, se per qualche motivo prendo farmaci, mangio in modo disordinato o devo affrontare un periodo di stress o un viaggio all’estero. In inverno, li prendo per 3 mesi consecutivi.

Bene, per oggi è tutto. Se questo articolo ti è utile, salvalo nei preferiti o condividilo su un canale social. Se ti va fammi sapere la tua esperienza. Thanks.

Le fonti da cui ho tratto le informazione per scrivere l’articolo, le puoi vedere nel riquadro di seguito:

Se trovi questo articolo utile, una condivisione è il modo migliore per farmelo sapere. Salvalo nei preferiti o condividilo con chi pensi ne abbia bisogno cliccando uno dei tasti che vedi qui sotto. Grazie! Continua la lettura con gli articoli correlati al tema interessato. ⤵️ 

ARTICOLI correlati A TEMA: Disinfiammare intestino, Fermenti lattici

INTEGRATORI PER DISTURBI ORMONALI FEMMINILI

INTEGRATORI PER DONNE OVER 40-50 ANNI

DIETA ORMONALE ALIMENTI più INDICATI

Il contenuto di questa pagina è protetto dai diritti d'autore.