Vitamina B12: metilcobalamina o cianocobalamina?

Scritto il 15/04/2021 Aggiornato il 22/07/2021  argomenti correlati: Integratori, Minerali e vitamine

Cianocobalamina o metilcobalamina? Qual è il miglior integratore vitamina B12? Vitamina b12 metilata. Come faccio a sapere se ho una carenza di vitamina B12?

Quali sono i migliori integratori vitamina B12?

I migliori integratori di vitamina B12 contengono la forma “metilcobalamina” ovvero la formula più biodisponibile di vitamina B12 e quindi la più facilmente assorbita dal nostro corpo. La metilcobalamina contiene un gruppo metile mentre la cianocobalamina è una forma sintetica di vitamina B12 che non si trova in natura.

Meglio metilcobalamina e cianocobalamina?

Meglio la metilcobalamina che è naturale al 100% ed é composta da un gruppo metile (solo carbonio e idrogeno) mentre la cianocobalamina contiene una molecola di cianuro. Sebbene la quantità di cianuro in un normale integratore di vitamina B12 sia troppo piccola per essere dannosa, il nostro corpo dovrà comunque rimuoverla. La cianocobalamina che prendi verrà trasformata in metilcobalamina dal tuo corpo quindi tanto vale facilitargli il lavoro prendendo direttamente la formula metilata.

Questa è la scelta che ho fatto per me avendo trovato nell’ultimo esame del sangue un livello di vitamina b12 non ottimale (approfondisci nel capitolo dedicato). Siccome ho la mutazione MTHFR, l’unica soluzione è scegliere un integratore di vitamina B12 in forma metilata.

miglior integratore vitamina b12
integratori vitamina b12

Miglior integratore vitamina B12 metilata

Cercando in rete un integratore per me, con un buon rapporto prezzo-qualità, ho trovato questi che contengono tutti metilcobalamina:

  • Vitamina B12 – 500 mcg – 365 Compresse Vegane – Metilcobalamin B12 Supplemento – Sistema immunitario, funzioni cerebrali e Assistenza Energetica €19
  • B-Dyn 30 compresse Metagenics: Contiene 7 Vitamine Del Gruppo B Nella Forma Attiva, Ben Assorbibile Dall’Organismo. Ottima marca di prodotti di qualità. €14
  • Vitamina B12 1000 μg – B12 Metilcobalamina ad Alto Dosaggio – 180 Compresse Vegetariane e Vegane (Fornitura per 6 Mesi). Per chi ha una carenza marcata.
integratori vitamina B12
vitamina B12 metilcobalamina

Questi integratori contengono la forma migliore di vit. B12, facilmente assimilabile, che NON è tossica per chi, come me, ha la mutazione MTHFR.  La vitamina B12 (Methlycobalamin) contribuisce alla normale funzione del sistema immunitario, alla formazione dei globuli rossi e quindi alla riduzione della stanchezza e dell’affaticamento. Se ti senti giù, un po’ depressa e con strani pensieri ossessivi, fai al più presto un esame del sangue per verificare il tuo livello di b12.

Vitamina B12 sublinguale

La forma sublinguale di vitamina b12 è perfetta per chi ha problemi di deglutizione con le classiche compresse ed è comoda da prendere in viaggio o fuori casa perché non è necessario berla con l’acqua.

  • BIOS LINE Principium 1000 – B12 Sublinguale, Vitamina b12 in forma attiva contro stanchezza e affaticamento, Integratore sistema immunitario, Integratore vitamina b12 vegano, 60 compresse
B12 1000 Sublinguale - Integratore di Vitamina B12
Vitamina B12 in forma attiva e bio-disponibile, ad elevato assorbimento.
Voto medio su 38 recensioni: Da non perdere
€ 17,00

Miglior integratore vitamina b12 e acido folico

La B12 lavora bene in sinergia con la B9 (acido folico o meglio dire folati), B6 e colina sia per lo smaltimento dell’omocisteina che per la sua trasformazione in metionina.

  • l’integratore B-Dyn 30 compresse Metagenics: Contiene anche l’acido folico sempre in forma metilata ovvero nella Forma più Attiva e non tossica per chi ha la mutazione MTHFR. €14
  • In alternativa c’è anche questo integratore della vegavero che contiene tutti questi ingredienti in forma metilata. €23
vitamina b12 integratori

A chi serve la vitamina B12?

Potrebbe aver bisogno di un’integrazione di vitamina B12 chi è vegano e non mangia alimenti che la contengono maggiormente come fegato di tacchino, vongole, uova… La cobalamina, infatti, non si trova in frutta e verdura, se non in quantità infinitesimali, non sufficienti a coprire il fabbisogno giornaliero.

Il morbo di Crohn e la celiachia (e tutte le infiammazioni intestinali) possono far scendere i livelli di vitamina B12.

Diversi tipi di farmaci potrebbero influenzare i livelli di vitamina B12. Tra i più comuni ci sono i farmaci per aiutare a curare la malattia da reflusso gastroesofageo (GERD ). I farmaci chiamati inibitori della pompa protonica riducono la quantità di acido nello stomaco, necessaria affinché il cibo rilasci B12. Anche la metformina, un farmaco per il diabete, può interferire con l’assorbimento di B12.

La vitamina B12 aiuta anche a prevenire un tipo di anemia chiamata anemia megaloblastica che rende le persone stanche e deboli oltre che per evitare l’innalzamento dei livelli di omocisteina nel sangue che, se alti, portano a rischio cardiovascolare.

Per le donne, aumentare l’assunzione di vitamina B12, in caso di livelli non ottimali, può fornire più energia e ridurre l’affaticamento oltre che dare una sferzata di buonumore.

Fabbisogno giornaliero di vitamina B12

Il Fabbisogno quotidiano di vitamina B12 è di circa 2 mcg. Tuttavia se hai una carenza accertata o un livello di vitamina B12 non ottimale (sotto i 500 pg/ml), è consigliato integrare per evitare anemia, danni ai nervi e problemi di memoria. Le donne incinta dovrebbero assumerne quasi 4 mcg di B12, per fornire il giusto quantitativo al feto.

Livello B12 nel sangue

L’intervallo di riferimento standard della vitamina B12, a seconda del laboratorio scelto, è di circa 180–910 picogrammi per millilitro mentre il valore ottimale proposto è di minimo 500 pg/ml. I pazienti con livelli sierici di vitamina B12 tra 200 e 300 ng / L sono considerati borderline e dovrebbero seriamente valutare un’integrazione. Una carenza di vitamina B12 può causare problemi neurologici, che colpiscono il sistema nervoso, come problemi di vista, perdita di memoria, parestesie agli arti e perdita di coordinazione fisica oppure anche una pseudo depressione. [FONTE a fine articolo]

Quanto tempo ci vuole per correggere la carenza di vitamina B12?

Il recupero dalla carenza di vitamina B12 può richiedere tempo a seconda del tuo livello iniziale e del tipo di integratore usato, se più o meno forte. Nelle carenze gravi (sotto i 180 pg/ml), solitamente il dottore ti prescriverà delle punture e l’effetto lo puoi sentire entro le 72 ore quando il corpo attiverà una “vivace” produzione di nuovi globuli rossi.

In tutti gli altri casi, il miglioramento è graduale, può continuare fino a 6-12 mesi finché non raggiungi il livello ottimale di vitamina B12 di almeno 500 pg/ml che è esattamente quello che sto facendo io partendo dal mio “miserino” livello di 270 pg/ml.

mutazione mthfr e folati
integratori migliori per mutazione mthfr

Se non hai mai controllato il tuo livello di B12, prendi il tuo ultimo esame del sangue e controlla nella voce “emocromo” se il volume corpuscolare medio dei globuli rossi (MCV) è sopra il limite consentito, oppure se hai la conta eritrocitaria, l’ematocrito ed emoglobina bassi. Se hai uno di questi valori “sballati” fai ulteriori indagini perché potresti aver bisogno di una supplementazione di vitamina B12, ferro e/o folati.

DA SAPERE

Se come me hai preso, per anni, la pillola anticoncezionale sappi che, uno dei tanti effetti collaterali che io ignoravo, è che questo farmaco ormonale può esaurire le riserve di nutrienti importanti come le vitamine del gruppo B (riboflavina, B6, B12 e acido folico), vitamina C, magnesio e zinco. Se ancora l’assumi, valuta un integratore specifico di supporto: una compressa al giorno per tutto il periodo in cui si fa uso della pillola ormonale e per almeno un mese dopo l’interruzione.

Come faccio a sapere se ho carenza di vitamina B12?

Il modo migliore per sapere se hai una carenza di vitamina B12, è quello di fare un prelievo di sangue: è sufficiente anche un kit fai da te con pungi dito.

La vitamina B12 interviene in due importanti reazioni biochimiche tra cui la conversione dell’omocisteina nell’amminoacido essenziale metionina. Quest’ultima reazione avviene in presenza di acido folico. Quindi una carenza di folati e vitamina B12 può creare carenza di metionina con tutto quello che ne consegue sullo stato di benessere psico-fisico.

Uno dei sintomi più insospettabili di una carenza di vitamina B12 è quello di avere un formicolio alle mani e/o ai piedi. Una carenza di vitamina B12 può portare all’anemia, il che significa che il tuo corpo non ha abbastanza globuli rossi per svolgere il suo lavoro. Questo può farti sentire debole, stanca, con la mente annebbiata anche senza che tu faccia grossi sforzi.

Qui di seguito un test che puoi fare comodamente da casa tua. Controlla con facilità i tuoi livelli di vitamina B12.

Articolo tratto da fonti attendibili:

Se trovi questo articolo utile, una condivisione è il modo migliore per farmelo sapere. Salvalo nei preferiti o condividilo con chi pensi ne abbia bisogno cliccando uno dei tasti che vedi qui sotto. Grazie! Continua la lettura con gli articoli correlati al tema interessato. ⤵️ 

ARTICOLI correlati A TEMA:

INTEGRATORI PER DISTURBI ORMONALI FEMMINILI

INTEGRATORI PER DONNE OVER 40-50 ANNI

DIETA ORMONALE ALIMENTI più INDICATI

Il contenuto di questa pagina è protetto dai diritti d'autore.