Magnesio per MAL di TESTA da CICLO? Ecco cosa uso

Scritto il 29/04/2021 Aggiornato il 15/08/2022  argomenti correlati: Disturbi femminili, Integratori, Ormonimal di testa

Magnesio per mal di testa da ciclo? Come far passare il mal di testa mestruale? Cefalea catameniale. Ovulazione e mal di testa. Ciclo e mal di testa. Integratori per mal di testa. Mal di testa pre ciclo.

Indagare le cause del mal di testa pre, durante e post ciclo, ovvero l’emicrania dovuta alle fluttuazioni ormonali mi è stato molto utile, essenziale direi, per capire l’origine del dolore ed evitare che il meccanismo si inneschi o peggiori. Soffro di cefalea catameniale dalla notte dei tempi.

magnesio e mal di testa pre ciclo
Integratori per mal di testa pre ciclo

Mal di testa da ciclo e serotonina

Avevo già compreso che la serotonina avesse un ruolo nel mal di testa mestruale e infatti se prendo i triptani (farmaco che mi ha prescritto il dottore) che modulano la serotonina nel corpo, il mal di testa diminuisce e spesso sparisce nel giro di 2 ore mentre non ho nessun successo con gli antiinfiammatori da banco, come il classico “moment” per intenderci.

Nonostante i triptani riescano, nella maggioranza dei casi, ad agire sul mal di testa mestruale e non solo, non amo “abbonarmi” al farmaco che preferisco usare in casi estremi e trovare un modo naturale per evitare il mal di testa ormonale. Una terapia preventiva che non mi faccia venire il dolore.

Mal di testa da ciclo magnesio

I rimedi per prevenire il mal di testa da ciclo, in modo naturale, comprendono uno specifico tipo di magnesio (2 in verità) e sono: il magnesio bisglicinato che va ad agire sulla serotonina e il magnesio treonato. Il magnesio glicinato o bisglicinato è magnesio unito all’amminoacido glicina. Solitamente è ben tollerato: non crea dissenteria perché viene ben assorbito dal corpo. Direi di valutare prima questa formula, per il mal di testa da ciclo. Non è economico ma se funziona è meglio di tanti supplementi meno costosi e inutili, al nostro caso specifico.

Le formulazioni di magnesio quando accoppiate con aminoacidi , come L-treonato o glicinato, funzionano meglio per l’emicrania. In effetti, il magnesio L-treonato è l’unico magnesio mostrato in uno studio ad attraversare la barriera ematoencefalica.

Integratori per mal di testa da ciclo

Rispondiamo alle sostanze in maniera diversa per cui non posso sapere cosa sia più utile per te, tuttavia, in questa pagina trovi gli integratori più efficaci su di me e altre “amiche di mal di testa” per modulare le fluttuazioni ormonali che causano la cefalea (di solito si prendono per un paio di mesi per capire se ci sono dei benefici concreti come riduzione d’intensità o proprio risoluzione completa).

Secondo il mio precisissimo calendario della cefalea, oggi dovrei avere mal di testa (sono a fine mestruazione) ma sto assumendo Rodiola Rosea (che mantiene costanti le concentrazioni di serotonina nel cervello fungendo come un antidepressivo (fonte 5) e sto mangiato cibi contenenti triptofano (che favoriscono la serotonina come cacao e il cioccolato fondente, ananas, banane, prugne, gli asparagi, la bieta, gli spinaci, le zucchine….) e, a parte un po’ di sonnolenza, non ho dolori.

Incrocio le dita! Se il mal di testa non si presenta questo mese, accendo un cero, poi vedrò di lavorare sulla sonnolenza che è marginale nel mio caso.

migliore magnesio per cefalea

Le formulazioni di magnesio quando accoppiate con aminoacidi come L-treonato o glicinato, funzionano meglio per l’emicrania rispetto alle altre forme di magnesio come ossido e citrato che, in taluni casi, possono causare dissenteria. Ad oggi, il magnesio L-treonato è l’unico magnesio in grado di attraversare la barriera emato-encefalica (cervello) mentre la glicina eleva i livelli di serotonina. Se capisci quale tipo di trigger fa scattare il tuo mal di testa (se carenza di magnesio o calo di serotonina) puoi direzionarti verso uno dei due composti. Io ho iniziato dal glicinato.

Utile da sapere

Pare che, in questi giorni a rischio di emicrania, saltare i pasti o rimanere troppo a lungo senza cibo, non sia indicato: fare piccoli e frequenti spuntini è utile per mantenere costante il livello di zucchero nel sangue. 

Mal di testa femminile rimedi della nonna

Qui di seguito, altre sostanze utili per il mal di testa che probabilmente assunte da sole non sembrano prevenire i dolori ma possono lavorare bene in sinergia mischiate con altri preparati utili per ridurre gli attacchi e l’intensità della cefalea. Valutale finché non trovi il rimedio che fa per te:

  • Farfaraccio. Questa pianta può ridurre il numero di emicranie e rendere il mal di testa meno intenso. 
  • Il Partenio. Conosciuto per le sue proprietà antinfiammatorie, è utile contro emicrania e dolori mestruali magari abbinato con il magnesio.
  • Riboflavina. Conosciuta anche come vitamina B2, può aiutare a prevenire l’emicrania. Non spaventarti se assumendola sotto forma di integratore, farai la pipì di un giallo intenso (è normale e innocuo).
  • Zenzero. I composti bioattivi dello zenzero pare favoriscano la riduzione dell’infiammazione che si verifica nel cervello e possono migliorare le funzioni cerebrali.
  • Corteccia di Salice Bianco. Usata per secoli come antidolorifico. Il principio attivo è la salicina composto che il nostro corpo trasforma in acido salicilico lo stesso principio attivo dell’aspirina, chiaramente in dosi molto più blande.
  • Olmaria. Tradizionalmente usato come analgesico anch’esso contiene salicilati, usato per alleviare i dolori.

Queste elencate sopra, sono le sostanze che ho trovato nelle mie letture come rimedi per il mal di testa da ciclo ma per me uso Rodiola Rosea, Magnesio, vitamine del gruppo B e talvolta acido alfa lipoico per mantenere stabile la glicemia nel sangue.

Sei sicura che è Cefalea catameniale? Come riconoscerla?

Questo mal di testa che ci viene a trovare ogni mese, si chiama emicrania mestruale o cefalea catameniale. Personalmente può comparirmi durante l’ovulazione e la mestruazione (subito prima o dopo) sotto forma di emicrania prima da un lato e poi dall’altro preceduto da secchezza oculare e dolore se tocco il cuoio capelluto. A volte è preceduto da un eccesso di iperattività seguito da sonnolenza e confusione mentale. Il tutto può durare anche 72 ore di debilitante mal di testa.

Mal di testa e pillola anticoncezionale

Utile sapere che l’eventuale cessazione dell’assunzione di pillole anticoncezionali, o preparati ormonali, può produrre mal di testa a causa della diminuzione dei livelli di serotonina. Anche un eccesso di estrogeni (dominanza estrogenica) possono aumentare la probabilità di emicrania.

CEFALEA MESTRUALE ed ESTROGENI

Le cefalee mestruali sono legate agli sbalzi ormonali e fin qui ci arriviamo tutte. Sono andata a cercare fonti attendibili che mi confermassero o meno se i livelli di serotonina ed estrogeni siano direttamente correlati ed ho scoperto che lo sono.

Il calo fisiologico del livello di estrogeni durante le mestruazioni produce una diminuzione della serotonina influenzando il suo metabolismo, che può causare emicrania, in chi è più sensibile. [Fonte attendibile 4]

Semplificando il tutto, durante i giorni di flusso mestruale, quando gli estrogeni sono bassi, la produzione di serotonina diminuisce, provocando una serie di cambiamenti biochimici che provocano vasodilatazione dei vasi intracerebrali e il conseguente mal di testa.

In generale, per tutte quante, intorno ai giorni di mestruazione, la sensibilità al dolore aumenta a causa di una diminuzione naturale dell’attività degli “oppioidi endogeni”, diminuzione che fa percepire di più il dolore. Anche quando si avvicina la menopausa o nelle prime settimane di gravidanza, i mal di testa ormonali possono aumentare.

Mal di testa ormonale sintomi

Il sintomo più evidente di mal di testa ormonale è la sua ciclicità. Vale la pena tenere un diario per almeno 3 cicli mestruali per capire se le tue emicranie sono legate alle fluttuazioni ormonali. In questo modo ho avuto conferma che i mal di testa arrivavano con una cadenza perfetta: lieve mal di testa all’ovulazione, mal di testa durante le mestruazioni e il più forte intorno al settimo giorno dopo il ciclo. Niente per il resto del mese.

Mi farebbe piacere sapere se usando Rhodiola o Alfa lattoalbumina (ricco di Triptofano) e magnesio tu riesca a ridurre se non evitare il mal di testa da ciclo. Più casi conosco con esito positivo, più si aiutano tante donne sofferenti. Grazie. Lasciami pure un commento per raccontarmi la tua esperienza.

Se trovi questo articolo utile, una condivisione è il modo migliore per farmelo sapere. Salvalo nei preferiti o condividilo con chi pensi ne abbia bisogno cliccando uno dei tasti che vedi qui sotto. Grazie! Continua la lettura con gli articoli correlati al tema interessato. ⤵️ 

ARTICOLI correlati A TEMA: mal di testa

INTEGRATORI PER DISTURBI ORMONALI FEMMINILI

INTEGRATORI PER DONNE OVER 40-50 ANNI

DIETA ORMONALE ALIMENTI più INDICATI

Il contenuto di questa pagina è protetto dai diritti d'autore.